La Scuola Formazione Animatori (SFA) è una proposta del Movimento Giovanile Salesiano che ogni anno coinvolge centinaia di giovani degli oratori e delle scuole salesiane, abilitandoli gradualmente ad essere l’anima della ricreazione (così si esprimeva don Bosco per indicare la missione dei suoi salesiani nella lettera da Roma del 1884) nelle loro realtà locali. L’esperienza della formazione degli animatori è una singolare opportunità di crescita e di comunicazione della spiritualità giovanile salesiana.

San Giovanni Paolo II ricordava: «Perché una pastorale giovanile sia solida ed efficace è necessario rivolgere una costante attenzione alla preparazione spirituale, culturale e pedagogica di educatori in grado di accompagnare e guidare i ragazzi e i giovani nella maturazione del loro cammino di fede». Per avviare e far procedere un’esperienza come quella dell’animazione dei diversi ambienti educativi non è sufficiente avere i ragazzi, occorrono animatori capaci, maturi nella fede, geniali … sostenuti dai propri responsabili.

La proposta della Scuola Formazione Animatori (SFA) si articola per gli adolescenti: in un biennio caratterizzato dalla continuità delle diverse tappe che lo costituiscono: il Campo estivo di Cesenatico, due anni di week-end formativi, gli appuntamenti del Movimento Giovanile Salesiano annuali e i richiami estivi; per i giovani: in un secondo biennio, dove l’interesse primario sarà quello di suscitare senso di responsabilità e di appartenenza al MGS, sia nella sua dimensione locale, sia in quella ispettoriale.